Notizie

Modigliani Experience, quadri originali e realtà virtuale a Palazzo Bonocore

Due dei più bei ritratti femminili realizzati, quadri di amici tra cui Maurice Utrillo, Fernand Léger e Giovanni Fattori che hanno segnato un’epoca, e esperienze multimediali per scandagliare in tutti i suoi aspetti questo grande artista italiano del Novecento e la sua idea di donna. La mostra è “Modigliani Experience, Les Femmes”, dedicata ad Amedeo Modigliani e sarà inaugurata il 3 novembre alle 19 a Palazzo Bonocore. Le tele originali dell’artista in mostra sono quelle  che ritraggono Jeanne e Hannalore, mai esposte prima a Palermo.

Ideata  dall’Istituto Amedeo Modigliani, che porta avanti un lavoro di divulgazione internazionale dell’artista, la mostra è organizzata da Navigare s.r.l. a cura di Alberto D’Atanasio, in preparazione delle celebrazioni del centenario della morte del grande pittore livornese (1920-2020).

Esposti, anche alcuni documenti inediti che mostrano lo status di conservazione e le attività di restauro e ricerca svolte durante le fasi di recupero e restituzione delle tele. “La ‘stanza segreta’ degli amici di Amedeo Modigliani – spiega D’Atanasio – vuole ricreare lo spazio magico e le suggestioni che unirono gli animi e mossero le ispirazioni dei protagonisti dei primi anni del ’900 con le opere di Giovanni Fattori, che fu tra i primi maestri di Modigliani, Maurice Utrillo, amico e confidente compagno di risse e bevute, Fernand Leger, uno dei padri del cubismo, pittore e teorico dell’arte, amico che polemizzava sugli strani atteggiamenti di Modigliani. In questa stanza campeggia il ritratto di Hannelore, donna dal destino segnato che Modigliani ritrasse perché fosse eterno il suo dannato ricordo di donna e madre. E poi il ritratto di Jeanne dipinto su un telo che racconterà di un altro importante amico, Paul Alexandre, medico militare che regalò al pittore italiano delle lenzuola delle truppe marocchine arruolate nell’esercito francese, perché, pur nell’indigenza, il genio dell’artista potesse continuare a tracciare il suo segno e lasciare indelebile nella storia l’antica traccia della Bellezza”, conclude D’Atanasio.

Ad accompagnare l’inaugurazione, uno spettacolo artistico con proiezioni di immagini fotografiche e videomapping con illuminazione artistica a piazza Pretoria, con la direzione artistica di Lucio Tambuzzo, progetto a cura di Giacomo Accardi. Un evento nell’evento, che rientra tra le iniziative di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018.

L’esposizione multimediale presenta una cinquantina di opere nelle quali è riprodotto l’universo e l’immaginario femminile di Amedeo Modigliani, così importante per la sua formazione personale e artistica. Tra i contenuti multimediali, oltre a immagini perfettamente riprodotte dei capolavori di Modigliani, un docu-video realizzato da Sky Arte, animazioni e persino un viaggio in 3D grazie a speciali visori ipertecnologici.

Vendita biglietti online su Tickettando

Modigliani, Jeanne. Sopra, Hannalore