Eventi internazionaliNotizie

La Palermo arabo-normanna-bizantina in mostra a Beirut con le foto di Ferla

Di 25/05/2018 No Comments

Si è inaugurata il 24 maggio, a Beirut, nella prestigiosa sede del Beit Beirut Urban Museum, edificio crivellato dai colpi della guerra e restaurato lasciando integre le tracce del conflitto, la mostra: “Palermo, norman-arab-byzantine culture. Photography by Francesco Ferla”. Un’iniziativa organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Beirut all’interno del progetto “Vivere all’Italiana” del Ministero degli affari Esteri, in collaborazione con il Comune di Beirut e il Comune di Palermo

Palermo e le sue architetture arabo normanne costituiscono un esempio di integrazione multietnica. Ed è proprio su questo e sul valore dell’accoglienza che Palermo si è conquistata il titolo di Capitale italiana della Cultura 2018 mostrando apertura nei riguardi dell’Islam e dei paesi del medioriente, secondo una consolidata amicizia e comunione di interessi culturali, economici e sociali. 

Il progetto di allestimento si pone in un atteggiamento di grande rispetto nei riguardi delle pareti crivellate dai colpi. Per questo motivo l’intera installazione è a terra, come una pavimentazione, che a tratti rievoca gli schemi geometrici seriali dei tappeti delle moschee (che indicano il posto del fedele), in altri casi una croce, come simboli di rispetto verso la multiculturalità e multireligiosità di Libano e Italia.

Nello specifico, l’architettura normanna è un esempio simbolico molto importante.

La sede della mostra è particolarmente prestigiosa, e solo da un paio di anni è aperta alle più importanti mostre internazionali.

Un modo in più per diffondere la bellezza dei beni culturali della città e promuovere gli eventi che si svolgono durante questo anno con Palermo Capitale Italiana della cultura e Manifesta12