Notizie

La bellezza ritrovata della Vittoria Alata di Antonio Ugo

Martedì 18 dicembre 2018 alle ore 17,30, a Palazzo Ajutamicristo, sarà presentato il progetto di restauro della Vittoria Alata, opera di grande prestigio realizzata nel 1922 a Palermo da Antonio Ugo, dal Banco di Sicilia, per onorare i dipendenti Caduti nel corso della prima guerra mondiale e collocato al secondo piano del Palazzo delle Finanze, allora anche sede del Banco.

La scultura era stata rubata nel febbraio 2013 dal Palazzo delle Finanze, in Corso Vittorio Emanuele, poi ritrovata in un deposito di via Antonio della Rovere, ai Danisinni, segata in tre pezzi, probabilmente perché gli autori del furto volevano fonderla.

Recuperata dalla Forze dell’ordine è stata consegnata in custodia alla Soprintendenza di Palermo.

Dopo il ritrovamento era scattata una gara di solidarietà per il suo  restauro promossa dalla Settimana delle Culture, l’Associazione “Amici dei Musei Siciliani“ che attraverso un’asta di fotografie messe a disposizione dal fotografo Franco Sersale, hanno raccolto  fondi per il restauro della statua.

Dopo la presentazione del progetto di restauro redatto dal professor Mauro Sebastianelli, incaricato dalle Associazioni  promotrici, avvenuta l’11 maggio 2018, il loggiato del Palazzo è divenuto il laboratorio di restauro, aperto alle visite, per la ricomposizione degli elementi danneggiati.

A lavori conclusi la “ Vittoria Alata”, torna fruibile nel loggiato del Palazzo Ajutamicristo dopo il restauro condotto da Mauro Sebastianelli con l’alta sorveglianza dello storico dell’arte Gaetano Bongiovanni.

Grazie alla generosa disponibilità degli eredi di Antonio Ugo sarà esposto nella medesima sede il modello in gesso della statua, fino alla fine di aprile 2019.

Alla presentazione saranno parteciperanno: Sebastiano Tusa, Assessore Regionale BB. CC. E I.S.; Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo; Bernardo Tortorici di Raffadali, Presidente Associazione Amici dei Musei Siciliani; Lina Bellanca,Soprintendente Beni Culturali ed Ambientali di Palermo; Gabriella Renier Filippone, Presidente Associazione Settimana delle Culture; Maria Antonietta Spadaro, Anisa; Mauro Sebastianelli, Restauratore; Gaetano Bongiovanni, Soprintendenza BCA di Palermo.